Post-it verde acido – Il trionfo del nonsense!

Quando il nonsense prende il sopravvento – assieme all’influenza.

Wow, Worpress ha cambiato ancora la grafica – esattamente quando anch’io pensavo di cambiarla al blog. Coincidenze…?
Stando a qualche detto (e a qualche manga come xxxHolic delle CLAMP, un pilastro per ogni otaku che si rispetti, credo), “Le coincidenze non esistono”. Probabilmente, quindi, sarà stato l’allineamento di qualche pianeta sconosciuto in una Galassia lontana a farmi pensare di cambiare lo stile del blog.
Il risultato è che per ora non cambierò nulla. Ha-ha-ha.
(E qui potrei dire “L’eccezione conferma la regola”, ma passiamo oltre…)

Introduzione random e nonsense a parte – che più che altro è un’osservazione fra me e me, persino noiosa forse – scrivo per… noia. Sì.
In pratica mi sono ammalata. Perciò non aspettatevi che questo post-it abbia un senso, ciò è impossibile.
Il risultato che deriva dalla mia febbre e il naso perennemente chiuso che non mi permette nemmeno di respirare, di notte e di giorno, è semplice: sono a casa a fare nulla, perché ovviamente quando hai tempo da sprecare… lo sprechi alla grande, appunto, quando invece potresti fare molto, molto altro. Mi sembra una cosa giusta e logica, no? [attenzione al sarcasmo, prego: cola da tutti i pori].
Sono sicura che domenica mi troverò qui a rimpiangere di non aver utilizzato bene il mio tempo. Magari sommersa da fogli e foglietti, piegata sul computer, in lacrime, con gli occhi rossi che stanno aperti grazie a chissà quale miracolo divino e le guance che sembrano due peperoni arrostiti sul fuoco.

(Per la cronaca: i peperoni non mi piacciono, figuriamoci bruciacchiati poi!)

Che altro dire?
Ho fatto un po’ di pulizia. Mi sono resa conto di Seguire blog che ormai non apro nemmeno più (o che addirittura, nel mentre, hanno cessato di esistere o essere aggiornati) perciò ho fatto qualche modifica. Un po’ di pulizia ogni tanto ci vuole – senza essere cattivi.

E niente, è un post-it nonsense, ve lo avevo detto. Perciò lo finirò…

… un po’ così:

einstein

PS. E comunque la nuova grafica è tanto bella quanto incasinata. Per fortuna c’è Whatsapp che mi risolleva il morale con le sue nuove emoticon degne della Rainbow Flag.

Autore: stanjour_

Valentina, 1992 // Post-it addicted // Graphic, (Copy)Writing, Literature, Photography, Comics & manga, Japanese culture

This post-it is waiting for you!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...